Come smettere di procrastinare?

Come smettere di procrastinare?

Probabilmente nella tua Vita ti sarà capitato di esprimere questo concetto: “lunedì inizio la dieta, se ho un lavoro da fare lo inizio lunedì, se siamo in estate ti dici, il lavoro lo faccio a settembre oppure lo faccio dopo” ecc.

Se sei umana/o almeno una volta ti è capitato. È una cosa che ci viene naturale il procrastinare, ossia il rimandare a un momento successivo.

Perché devi smettere di procrastinare?

È una cosa rischiosa perché sabota la realizzazione dei nostri obiettivi.

Ci sono delle persone che soffrono di “rimandite” acuta, in pratica queste persone, qualsiasi cosa devono fare, hanno la tendenza inconscia a rimandarla sempre a un momento successivo.

Il rimandare è un’abitudine, i nostri paradigmi inconsci ti dicono di rimandare a un momento maggiormente favorevole. In realtà noi rimandiamo perché abbiamo paura di non riuscire ad affrontare la situazione o il problema.

I nostri paradigmi inconsci ci dicono di rimandare a quando tutto sarà favorevole…però ti ricordo che non ci sarà mai il momento giusto per fare una cosa, questo è un’illusione della nostra mente inconscia.

Il momento favorevole è adesso, non troverai mai una strada priva di buche o tutti i semafori verdi, o tutto semplice e facile. Ci saranno sempre degli imprevisti lungo la strada, se ti trattieni dal partire, rimarrai sempre ferma/o.

Procrastinare è una paura

Il rimandare è una paura del fare le cose e questo è un grosso rischio per la nostra vita, se sommi tanti “poi” la tua vita passa, se continui a procrastinare stai gettando nel cestino una parte della tua vita. Pensa a quanti poi lo farò domani, sono stati detti e a quanto tempo hai perso.

COSA TI TRATTIENE DALL’INIZIARE AD AGIRE OGGI?

Semplicemente una scusa. Tu dici a te stesso non ho voglia di affrontare il problema o una responsabilità e allora che faccio? Semplice, lo rimando! Questa è una strategia che non funziona.

Io aiuto le persone che si rivolgono a me e che acquistano i miei video corsi (clicca qui), con tecniche strategiche e particolari ad andare oltre questo piccolo errore della mente che si chiama procrastinare.

Li aiuto con tecniche specifiche, articolate, che usano lavagne e supporti che permettono di superare il procrastinare e di riprendersi in mano la propria vita.

TUTTAVIA TIENI A MENTE UNA COSA:

IL POI È IL KILLER DI TUTTE LE TUE REALIZZAZIONI.

Tu NON PUOI usare la parola poi, se vuoi realizzare i tuoi sogni. Il poi è uguale all’azione che fai con la sveglia al mattino, premi il tasto snooze e rimandi fino a quando non sei costretta/o d alzarti dal letto se non vuoi arrivare in ritardo ed ecco che il rimandare ti ha creato una situazione nociva.

Ti consiglio alcune tecniche semplici che ti permettono di evitare di procrastinare

PRIMA TECNICA: SMETTI DI LAMENTARTI

Evitare la lamentela perché è nociva, perché il procrastinare è una sorta di lamentela. Non hai voglia di affrontare il problema e allora lo rimandi. La lamentela ti spegne le energie, ogni volta che ti lamenti è come se ti puntassi una pistola alla tempia.

Per smettere di procrastinare devi smettere di lamentarti. Quando tu dici inizio lunedì, non è perché hai una situazione astrologica favorevole con tutti gli astri allineati, il motivo è perché non vuoi iniziare adesso. Il momento ideale è quanto tu dici nella tua testa lo faccio.

In realtà abbiamo paura di affrontare la situazione o il problema, il rimandare è un’abitudine, così come lo è il dire lo faccio il prossimo anno festeggio a capodanno e brindo e l’anno nuovo sarà migliore. In realtà se non compi azioni e non smetti di rimandare, dubito che sarà migliore.

SECONDA TECNICA: LA PIANIFICAZIONE

Devi avere una pianificazione precisa, devi sapere dove andare a parare. Se non sai dove devi andare, farai azioni sconnesse che non porteranno a nulla. La pianificazione la puoi fare tu. Come? Semplicemente segni in un foglio bianco delle azioni consecutive che devi fare per raggiungere l’obiettivo che ti sei prefissata/o. In questo modo la tua mente leggerà tutta la scaletta e ti aiuterà a portare avanti i tuoi compiti.

TERZA TECNICA: ESSERE FEDELI A NOI STESSI

Per essere fedele a te stessa/o devi farti una violenza, un po’. Violenza nel senso buono del termine, devi prendere la decisione di essere fedele a te stessa/o, se devi raggiungere degli obiettivi devi essere pronto a fare cose che non vuoi. Per avere la vita che vogliamo, dobbiamo essere pronti a fare cose che non vogliamo.

Puoi aiutarti adottando delle tecniche che ti permettono di fare delle cose in un determinato tempo, puoi usare degli strumenti quali i post-it, il promemoria sul telefonino, gli allarmi o lo scriverti con la penna gli appunti sulla mano.

Queste cose che ti ho appena elencato ti vincolano nel compiere l’azione che ti sei prefissato in un determinato tempo. Per fare questo devi fare una piccola violenza su te stessa/o.

Ricorda che il procrastinare è un’abitudine, se ad esempio, ogni volta che hai un allarme sul telefonino, lo skippi, non ti stai aiutando, stai procrastinando. Un nuovo esempio è devo fare attività fisica e l’allarme suona alle 18, non lo skippo ma mi dico perfetto, mi vesto ed esco, vado in palestra o a correre. Se non mi uso questa piccola violenza, rimango nella mia zona comoda e non cresco.

CONCLUSIONI

Il procrastinare è un’abitudine che non ti permette di crescere e ti ruba la tua vita.

Nel corso dell’articolo ti ho fornito alcuni strumenti per affrontare l’abitudine del procrastinare.

Se vuoi essere maggiormente incisiva/o e sperimentare le tecniche strategiche di cui ti ho parlato, ti consiglio di farti aiutare, così sprechi meno tempo e raggiungi i tuoi obiettivi con maggiore facilità. Puoi acquistare i miei video corsi (clicca qui) o prenotare una Consulenza Strategica (clicca qui) con me.

Se vorrai far da sola/o ho messo a disposizione le mie risorse gratuite, la mia pagina Facebook, i miei profili Instagram, i miei video su YouTube e sul mio blog.

Ti ringrazio per l’attenzione e ti aspetto dall’altro lato del web.