Semplifica la tua Vita

Semplifica la tua Vita

Come si semplifica la tua Vita? Semplice, adottando uno stile di vita semplice ed essenziale.

Per semplificare la vita devi togliere tutta una serie di cose che appesantiscono la tua vita, cose che non ti servono e, quindi, non sono essenziali.

Semplificare vuol dire far sì che la nostra vita sia semplice con quel che riteniamo necessario per noi.

Voglio farti un esempio, nel mio lavoro di Coach ho come clienti moltissimi imprenditori e manager affermati.

I manager e gli Imprenditori svolgono generalmente questo tipo di vita: si svegliano al mattino prestissimo, lavorano tutto il giorno e rientrano a tarda sera.

Perché? Il motivo è una giornata piena di attività, in pausa pranzo vanno in palestra, durante il pomeriggio giocano a tennis con l’amico, subito dopo la partita hanno delle importanti riunioni di affari, e alla fine l’intera giornata è riempita da tutta una serie di appuntamenti che non lasciano spazio all’equilibrio.

L’IMPORTANZA DEL MENO RISPETTO AL PIÙ

Nella loro mente c’è la concezione errata che più cose si fanno e meglio è, ma questa è un’idea sbagliata, perché noi siamo esseri umani e non robot.

Io parlo dei manager e degli imprenditori ma in realtà ci sono tante altre categorie di persone che hanno l’intera giornata piena e per questo finiscono per avere una pessima qualità di vita.

Questo perché non riescono a comprendere quali sono le priorità da avere e, quindi, non riescono a scegliere le cose importanti da fare.

Queste persone fanno fatica a ritrovare le priorità, perché si passa da avere poche priorità a infinite. Questo è un problema perché la nostra mente deve dividersi fra tante cose e fa uno sforzo enorme a seguirle, perché deve dividersi fra tante cose, così i manager mettono sempre più appuntamenti all’interno della loro agenda, pensando che più appuntamenti si hanno e meglio è.

MENO MA MEGLIO

In realtà non è un bene, il meno è meglio.

Perché il meno permette di concentrarsi sulle poche cose che sono davvero importanti. Quindi semplificare la vita vuol dire andare a individuare quelle poche cose che sono davvero importanti per noi, sia in ambito lavorativo, sia familiare, sia per l’amicizia che per lo svago.

È veramente importante fare questo semplificare la nostra vita.

IL PRINCIPIO DI PARETO

Per semplificare la vita è utile applicare il principio di Pareto.

Il Principio di Pareto afferma che il 20 per cento delle nostre azioni determinano l’80 per cento dei risultati, quindi, abbiamo capito che ci sono attività importanti rispetto ad altre che sono secondarie.

Noi, da buoni essenzialisti, dobbiamo andare a concentrarci in quelle poche cose veramente importanti per noi, tralasciando tutto il resto, perché ci vuole equilibrio nella vita.

Semplificare la vita significa andare a individuare quelle che sono le poche cose davvero rilevanti nella nostra vita. Se fai questo, non sprechi tempo ed energie in cose che hai inserito nella tua agenda e che al momento ti sembravano interessanti, ma poi hanno perso importanza e non riesci a eliminarli, perché hai creato un pattern (uno schema) di abitudini.

Ti è mai capitato di prendere un impegno con un’organizzazione o con una persona e poi rimanerne vincolato all’interno di quella stessa situazione, perché non riesci a tirartene fuori.

Questo succede perché queste persone hanno delle attese su di te e tu, dal tuo punto di vista, non reputi più l’impegno così importante, creando, così, un impasse che è difficile rompere.

In questo modo ci si mette in gabbia da soli. Come uscire dall’impasse lo spiego all’interno dei miei video corsi (clicca qui)

ESSENZIALISMO

L’essenzialismo è uno stile di vita, l’essenzialista è colui che rileva nel mazzo delle cose da fare le cose maggiormente rilevanti, le altre sono di contorno.

Nella nostra vita le cose rilevanti sono poche, tutte le altre sono di contorno. Quindi, se vuoi adottare, come ti consiglio, una strategia di vita essenzialista, devi sempre cercare all’interno delle differenti aree della tua vita quelle poche cose essenziali a livello di famiglia, di coppia, di lavoro e via discorrendo. Il mantra da ripetere è meno ma meglio, fare di meno cose per ottenerne di più.

E’ semplice ma le persone erroneamente nella loro vita hanno creato un paradigma sbagliato, più fanno, più ottengono ma non è così. Se non sei essenzialista ti concentri su tante cose e non mantieni la tua focalizzazione, disperdendo tante energie senza finire mai niente. Elimina, quindi, tutto ciò che non è essenziale.

COME SI FA A ESSERE ESSENZIALISTA?

Un consiglio, inizia dalla tua scrivania, è piena e ha un sacco di cose che hai messo lì, ma tu hai bisogno di spazio, quindi sgombrala e prima di rimetterle a posto, chiediti se tutti gli oggetti che hai sono essenziali e se li usi.

La stessa cosa la puoi fare anche nei tuoi armadi, hai un sacco di vestiti che non usi, chiediti se sono essenziali, in realtà indossi sempre gli stessi abiti. Lo stesso ragionamento vale anche per gli altri ambienti della casa, tutti gli oggetti che non usi e i souvenir e quant’altro, se lavori in casa rappresentano delle continue fonti di distrazione.

Anche alcune persone non sono essenziali per te, le persone che si incontrano per strada non sono essenziali per la nostra vita, sono semplici conoscenti, non tutti i rapporti si trasformano in amicizia.

C’è una grande differenza fra l’amicizia e la conoscenza. L’amicizia è la condivisione d’interessi in comune, la conoscenza si può trasformare in amicizia, ma è un livello superficiale.

QUALI SONO LE PERSONE ESSENZIALI?

La tua famiglia, tua moglie o tuo marito, la tua fidanzata/o, gli amici intimi quelli con cui hai davvero da suddividere qualcosa nella maggior parte dei casi sono essenziali. Mentre le altre persone non sono essenziali, impara a eliminare tutte dalla tua vita tutte le persone che non sono essenziali, ovviamente se le incontri per strada le saluti, ma se non condividono nulla con te non sono essenziali, elimina gli appuntamenti non essenziali dalla tua agenda, gli oggetti non essenziali dalla casa.

Devi eliminare tutte le cose inessenziali, perché la nostra mente funziona come la memoria ram del cellulare. La memoria ram è quella che ti permette di far andare avanti bene il cellulare.

Ciò semplifica la tua Vita.

COSA SUCCEDE SE LA MEMORIA È PIENA?

La memoria piena sovraccarica il tuo telefono che, conseguentemente, non riesce ad aprire le immagini e impiega tanto tempo a spedire le email, ha il collegamento lento con WhatsApp.

La tua mente è come la memoria ram del cellulare. Tutto questo sembra molto semplice ma in realtà è difficile, perché devi imparare a liberare la tua mente e la tua vita da tutte quelle situazioni che non ti servono più.

CONCLUSIONI

Per semplificare la tua vita devi rilevare le cose che sono davvero importanti nella tua vita e vivere in equilibrio, per adottare uno stile di vita semplice ed essenziale devi fare alcuni semplici azioni che ti riassumo:

1) E’ quella di eliminare dalla tua vita tutte le cose che non sono essenziali e applicare il Principio di Pareto, che afferma che il 20 per cento delle nostre azioni determinano l’80 per cento dei risultati, quindi, abbiamo capito che ci sono attività importanti rispetto ad altre che sono secondarie.

2) E’ quella di diventare essenzialista: l’essenzialista è quella persona che rileva nel mazzo delle cose da fare le cose maggiormente rilevanti, lasciando le altre come contorno. L’essenzialista dà la giusta priorità alle cose.

Nella nostra vita le cose rilevanti sono poche, tutte le altre cose sono di contorno. Quindi, se vuoi adottare, come ti consiglio, una strategia di vita essenzialista, devi trovare all’interno delle differenti aree della tua vita quelle poche cose essenziali a livello di famiglia, di coppia, di lavoro e via discorrendo.

Per essere essenzialista puoi adottare il mantra fare meno ma meglio, fare meno cose per ottenere di più, fare di meno per ottenere di più.

Per diventare essenzialista il percorso è semplice ma non facile, quindi se vuoi ridurre i tempi e la fatica il mio consiglio e di ricorrere alle risorse che metto a disposizione a pagamento: i miei video corsi (clicca qui) e la mia Consulenza Strategica (clicca qui).

Grazie per avermi letto anche oggi. Ci vediamo nel prossimo articolo.